Psicosomatica, tra psicobiologia e psicodinamica

La psicosomatica è una branca della psicologia medica volta a ricercare la connessione tra un disturbo somatico (anche generico) e la sua eziologia spesso di natura psicologica.
La psicosomatica intesa come branca della medicina ha una lunga storia, che si lega alle origini stesse della materia (la medicina ippocratica). Talvolta gli “eventi psicosomatici” manifestati dall’organismo hanno una causa fisiopatologica, necessaria ma non sufficiente a spiegare l’evento nella sua interezza. Tuttavia la psicosomatica come la intendiamo oggi, ha acquisito il suo significato a partire dai primi del 1800, quando la medicina pose una distinzione sempre più netta fra lo psichico e il somatico.
Con la riduzione della psiche a “cervello”, quindi a Sistema Nervoso Centrale, ha preso vita una psicosomatica “psicobiologica”, con espressioni ancora più particolari nella psiconeuroendocrinoimmunologia. Lo schema psicobiologico è fondato sulla struttura cognitiva umana e sul rapporto fra stimoli, attivazioni emozionali e stati di stress, i quali hanno dirette implicazioni sul sistema immunitario e quindi sulla patogenesi.

La psicodinamica si orienta invece verso l’interpretazione e di conseguenza verso l’esistenza di un senso in grado di sorreggere matrici virtuali dalle quali successivamente (o meglio in sinergia) l’organismo biologico attinge codici di informazione adatti alla trasmissione nervosa. Si propone dunque di spiegare corrispondenze simboliche fra vissuti profondi e organi bersaglio della sintomatologia. Inutile dire che entrambi gli approcci possono cooperare nel fornire un quadro il più possibile unitario della fenomenologia psicosomatica.

Di sicuro non è in dubbio una correlazione fra gli stati emozionali e le funzioni corporee, ed ognuno di noi, a suo modo, ne ha avuta esperienza.

Vi sono inoltre legami fra la psicosomatica e la cosiddetta ipocondria una forma di preoccupazione basata sulla paura o convinzione di avere una grave malattia, la quale non trova riscontro sul piano medico perché basata su un’errata interpretazione dei sintomi da parte del soggetto, o addirittura sulla “creazione degli stessi”.
Video tratto dal film Le vie del signore sono finite, di Massimo Troisi, del 1987
fonte: http://rolandociofi.blogspot.it/2012/12/psicosomatica-tra-psicobiologia-e.html
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...