Come imparare a dire di no

Nella vita di tutti giorni è importante anche saper “dire no”

Le abilità sociali e la condotta assertiva (quella che permette di esprimere desideri, sentimenti, necessità, diritti, ed anche, di esprimere opinioni e critiche senza correre il rischio di offendere chi ci è vicino) si costruiscono attraverso un processo di sedimentazione e di imitazione. In modo naturale, durante la vita e attraverso le relazioni sociali, si costruiscono queste importanti capacità relazionali.

Sfortunatamente, giorno dopo giorno, la nostra identità si sviluppa anche attraverso gli stimoli negativi che ci creano insicurezza, incomprensione, ansia, senso di colpa, depressione, conflitti, solitudine e frustrazione.

In questo contesto, per alcune persone “dire di no” può essere causa di malessere e nervosismo. Abituati sempre a compiacere gli altri, pensano che rispondere negativamente possa provocare negli altri sentimenti negativi.

Di frequente queste persone non sono capaci di anteporre le proprie necessità su quelle degli altri, ed anzi, pongono al servizio di chi gli è vicino la propria personalità e competenze avvolte sminuendole.

Saper dire no, nei contesti necessari, ci permette di saper controllare le situazioni difficili ed aumenta l’autostima e la soddisfazione derivanti dal poter fare realmente ciò che so desidera e si migliorano le relazioni interpersonali.

Perché alcune persone non riescono a “dire no”?
  • Paura del senso di colpa: questo si crea nel momento in cui ci si colpevolizza perché non si può o non si vuole dare all’altro ciò che si desidera.
  • Paura del rifiuto degli altri: dicendo no a chi c’è vicino, si corre il rischio che nostro padre, il nostro fidanzato o il nostro amico, arrabbiato o deluso, si possa allontanare da noi.

Quando avviene ciò, ovvero quando volevamo dire di no ed invece abbiamo accettato ciò che ci è stato suggerito da qualcun altro, si crea un malessere nel nostro stato d’animo. Un senso d’impotenza, rassegnazione e frustrazione pervadono la nostra anima, sentimenti che, probabilmente se avessimo detto no non si sarebbero manifestati.

Come conquistare la capacità di opposizione assertiva?
  1. ascoltare ciò che gli altri ci dicono
  2. valutare e creare la propria idea personale
  3. condividere il proprio punto di vista anche se negativo

E’ importante, come sempre per evitare relazioni eccessivamente negative, curare la forma quando si esprimono pensieri, soprattutto se negativi, e tentare di essere diretti per evitare fraintendimenti.

In questi momenti è necessario dimostrare forza e determinazione attraverso uno sguardo diretto, orizzontale e rilassato con gesti ed espressioni facciali rilassati.

Imparare a “dire di no” è anche un’ottima terapia per prevenire ed evitare ansie e frustrazioni derivanti da cose e comportamenti che non abbiamo voglia di compiere.

Acquisire la consapevolezza di avere questa problematica sicuramente è un primo punto di partenza e poi per risolvere del tutto questa difficoltà bisogna sforzarsi ed esercitarsi ogni giorno.

Può essere utile individuare se ci sono situazioni o contesti coma la vita di coppia, lavorativa o familiare, che più di altri ci portano questa incapacità a dire no e partire da lì con il nostro esercizio quotidiano.

Poco a poco questa capacità sarà conquistata senza più nessuno sforzo a vantaggio della nostra autostima e forza personale.

fonte:http://www.guidapsicologi.it/articoli/come-imparare-a-dire-di-no

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...